30 novembre 2022 - 14:33

Sandro Chia

Sandro Chia

Nato a Firenze nel 1946, vive e lavora a New York soggiornando spesso in Italia a Montalcino. Dal 1976 il suo lavoro ha una svolta, abbandonando progressivamente le sperimentazioni concettuali per rimettere mano ai mezzi della pittura e del disegno. Chia ammira e guarda a maestri del passato quali Tiziano, Masaccio, Tintoretto, Lotto, Michelangelo, e tra i contemporanei De Chirico, Lèger, Cèzanne, Picabia, Chagall. Questa riferimenti vengono rielaborati e assorbiti nella sua idea dell'arte che ricerca in se stessa i motivi della propria esistenza. Come è stato detto, "nascono figure estremamente consistenti, nella manualità piena e opulenta da cui sono forgiate, siano tele o sculture, figure che appartengono e vivono della pittura, personaggi melanconici, spesso sospesi tra cielo e terra. Le sue tele ricche di colore lieve o pesante si danno come un tutto pieno allo sguardo, in una massività espressiva che affonda le proprie radici nella tradizione aurea italiana".

Galleria fotografica

Info